Come si fa la prova di pulizia mediante analisi gravimetrica ISO 16232-6

Lo scopo della prova di pulizia secondo ISO 16232- 6 è di determinare la massa del particolato della contaminazione mediante analisi gravimetrica.

E’ una prova richiesta molto spesso sia in campo automotive, che nell’elettronica, che nel medicale e può essere definita la mamma di tutte le tecniche di cleanliness test.

E’ infatti il procedimento base da cui poi possono essere fatte delle analisi successive, man mano più elaborate, come per esempio la determinazione della qualità e della quantità delle particelle mediante conteggio con microscopio e analisi SEM EDS.

Il particolato, che è la sporcizia superficiale che è stata lavata via dai tuoi particolari, viene separato dal liquido di lavaggio mediante filtrazione. La quantità totale di liquido di lavaggio utilizzato per estrarre il particolato dai campioni secondo ISO 16232-3 e ISO 16232-4 viene filtrata attraverso uno o più filtri a membrana.

Il numero di filtri dipende dalla massa del contaminante in esame.

La differenza di massa del filtro a membrana prima e dopo la filtrazione si usa per determinare la massa del contaminante del campione.

Questa prova può sembrare abbastanza semplice a occhi poco esperti.

Visto che stiamo parlando di particelle molto piccole, è facile creare contaminazioni che non sono riconducibili agli oggetti in esame, per cui sconsiglio di fare queste prove se non si è un laboratorio accreditato secondo ISO 17025.

Le possibilità di errore sono molto alte se non si prendono in considerazione tutti i fattori.

pulikom

FATTORI DA PRENDERE IN CONSIDERAZIONE PER LA DETERMINAZIONE GRAVIMETRICA DEL PARTICOLATO

La prova può essere eseguita a una temperatura compresa tra 10÷35°C e deve essere possibile accedere alla superficie del componente da esaminare con il getto del liquido di lavaggio.

Se si ha una bilancia con risoluzione 0,1 mg sarà possibile misurare un particolato uguale o superiore a 0,3 mg e una massa del bianco maggiore di 0,1 mg.

Le attrezzature necessarie per eseguire il test di contaminazione secondo ISO 16232-6 sono le seguenti:

  • Filtri a membrana, di diametro ≥ 47 mm, con una dimensione media dei pori di 5 μm oppure dimensione stabilita dal cliente / indicazioni a disegno. Il filtro deve essere di un materiale compatibile con il liquido di lavaggio.
  • Supporto del filtro a membrana, adatto al diametro e al filtro utilizzato.
  • Pinzette piatte non magnetiche, per maneggiare i filtri senza danneggiarli.
  • Capsula di Petri in vetro per conservare il filtro a membrana.
  • Vetro da orologio per appoggiare il filtro.
  • Bilancia di precisione con un’accuratezza di ±0,1 mg.
  • Fornetto termostato senza circolazione di aria, capace di mantenere una temperatura di 80°C±5°C o maggiore.
  • Essiccatore contenente sostanze essiccanti, posizionato vicino alla bilancia.
  • Erogatore del liquido di lavaggio con filtro di purificazione del liquido di estrazione di almeno 0,8 μm.

Le apparecchiature necessarie sono:

  • Cabinet per prove di pulizia
  • Forno a convezione naturale
  • Bilancia di precisione

RISCHI CHE SI CORRONO CON LE PROVE ESEGUITE DA PERSONALE NON SPECIALIZZATO

Il livello di pulizia dell’equipaggiamento deve essere tale da non contribuire in modo significativo ai risultati della prova.

Questa può sembrare un a cosa ovvia, ma ti assicuro che è la parte più delicata, anche perché se non sei un tecnico specializzato nelle prove di pulizia tecnica, il cui metodo di prova è stato controllato annualmente da ispettori esterni, come avviene in PuliKom, non ti accorgerai neanche di aver contaminato il campione e quindi invalidato i risultati.

PuliKom è la tecnologia messa a punto nel laboratorio accreditato MTC srl per darti un servizio professionale di cleanliness test, con la certezza di metodologie di estrazione e analisi gravimetrica controllate ogni anno da ispettori che valutano  la competenza e l’imparzialità del laboratorio di prova secondo ISO 17025.

La cosa bella è che PuliKom oltre alla professionalità e all’indipendenza di giudizio che solo un laboratorio conto terzi accreditato e  indipendente può darti, unisce la comodità di ricevere i report con i risultati del test di contaminazione entro 24 ore sulla tua scrivania.

Con PuliKom hai la sicurezza dei risultati determinati da tecnici professionisti e la comodità di averli in 24 ore.

PuliKom ci mette meno tempo nel darti i risultati di quanto ci metteresti tu.

VANTAGGI PULIKOM PER IL QUALITY MANAGER

  1. In 24 ore ricevi risultati di prova sicuri da un laboratorio accreditato per prove di pulizia secondo ISO 16232-6

  2. Hai un responso di un laboratorio super partes che è un giudice imparziale e che non ha interessi diversi

  3. Fai bella figura col cliente perché hai fatto i test nell’unico laboratorio italiano specializzato nel cleanliness test

COME SI FA LA PROVA DI PULIZIA MEDIANTE DETERMINAZIONE GRAVIMETRICA ISO 16232-6

Qui di seguito trovi una serie di operazioni che il dott. Chiampo, il Responsabile delle Prove del laboratorio PuliKom esegue per la determinazione della massa del particolato.

Visto che però ha i suoi trucchi del mestiere che non svela a tutti, ha tralasciato qualche aspetto importante (sono le parti segnate con XXXXXXX) che svelerà solo a chi si rivolgerà a PuliKom per avere i risultati della determinazione gravimetrica del contaminante residuo su componenti.

  • Rimuovere il filtro a membrana dal suo contenitore originale, utilizzando le pinzette piatte.
  • Appoggiare il filtro sul vetro da orologio.
  • Eseguire l’asciugatura del filtro: inserire il vetro da orologio con il filtro appoggiato sopra nel forno per un periodo di XXXXXXX minuti a XXXXXXX°C (parametro soggetto a validazione).
  • Eseguire il raffreddamento del filtro: inserire il vetro da orologio nell’essiccatore per 10 minuti (parametro soggetto a validazione).
  • Rimuovere il filtro a membrana XXXXXXX.
  • Rimettere il filtro sul vetro da orologio.
  • Inserire il filtro a membrana nel portafiltro del cabinet.
  • Eseguire il lavaggio del campione per l’estrazione del contaminante, seguendo XXXXXXX.
  • Rimuovere il filtro a membrana dal portafiltro e metterlo sul vetro da orologio, tenendolo in posizione XXXXXXX.
  • Inserire il vetro da orologio nel forno per effettuare l’essicazione, per XXXXXXX minuti a XXXXXXX°C (parametro soggetto a validazione).
  • Eseguire il raffreddamento del filtro: inserire il vetro da orologio nell’essiccatore per XXXXXXX minuti (parametro soggetto a validazione).
  • Estrarre il vetro da orologio dall’essiccatore ed eseguire immediatamente XXXXXXX, se non è possibile, conservare il filtro nell’essiccatore.
  • Rimuovere il filtro dal vetro da orologio e pesarlo sulla bilancia. Annotare la XXXXXXX.
  • Depositare e conservare il filtro in una Capsula di Petri nuova, con il coperchio chiuso.
  • Calcolare la massa totale del contaminante mediante la formula: XXXXXXX.

ESPRESSIONE DEI RISULTATI DELLA DETERMINAZIONE GRAVIMETRICA  (IN ACCORDO A ISO 16232-10)

  • Per l’espressione dei risultati è necessario conoscere i seguenti dati:- volume bagnato (Vc) o superficie bagnata (Ac).
  • E’ per questa ragione che quando richiedi le prove di pulizia, il personale PuliKom addetto all’accettazione dei campioni ti chiederà la superficie dei campioni e tu dovrai fornirla per avere un report completo e comprensibile.

Al termine della prova, dopo 24 ore dall’accettazione del campione, riceverai un rapporto di prova conforme alla ISO 17025 che conterrà i seguenti dati:

  • i risultati ottenuti, sulla base dei requisiti richiesti dal cliente / a disegno;
  • il riferimento al metodo ISO 16232-6;
  • l’indirizzo del laboratorio;
  • il numero di certificato e la data;
  • la data di esecuzione dell’analisi;
  • la descrizione del campione in prova, numero di identificazione e la quantità;
  • il tipo di liquido di lavaggio utilizzato;
  • il numero di riferimento della bilancia e i dettagli;
  • il diametro e la dimensione dei pori del filtro a membrana.

Con il rapporto di prova potrai consegnare al tuo cliente i campioni completi di certificato di conformità per i requisiti di pulizia.

Tutto ciò è possibile farlo con PuliKom, in 24 ore.

Telefona adesso allo 0119370516 e prenota subito le tue prove di pulizia mediante determinazione gravimetrica del residuo.

2018-09-27T11:28:23+00:00

Leave A Comment